martedì 18 settembre 2012

I dolori della donne e le Madonne delle 7 spade


 
 
Domenica a Chioggia sono entrata per caso in una Chiesa e l’ho vista : una statua della Madonna il cui viso era intriso di dolore e il cuore cuore trafitto dalle sette spade. Ai suoi piedi Gesù, suo figlio morto. Ne avevo sentito tanto parlare, ma non l’avevo mai vista.

Secondo la cultura cattolica,infatti alla Madonna fu predetto da Simeone “ anche a Te una spada trafiggerà l’anima”. La Madonna infatti ebbe 7 volte il cuore trafitto durante la sua vita, in base alla narrazione dei Vangeli.

Quella statua, quel cuore trafitto, quei lineamenti induriti dalla sofferenza mi hanno fatto rivedere i volti delle donne che ho incontrato, che incontro.

Tutte Marie, tutte addolorate, tutte con il cuore trafitto

Lì c’era Maria licenziata dal lavoro perché si era rifiutata di “darla” al capo

Lì c’era Maria comprata in un paese sudamericano da un “ricco” industriale e poi costretta a prostituirsi in Italia

Lì c’era Maria accusata dal marito da cui si sta separando di avere fatto abuso sessuale sul figlio di sei anni, perché ha deciso di lasciare quell’ uomo violento, molto più vecchio di lei

Lì c’era Maria che mantiene con il suo lavoro tutta la famiglia, perché il marito ha il vizio del gioco.

Lì c’era Maria che ha scoperto dalla Polizia che suo figlio di quindici anni spaccia

Lì c’era Maria che ha perso in un incidente marito e figlia

Lì c’era Maria che non si separa anche se infelice, perché tanto gli uomini sono tutti uguali

Lì c’era Maria violentata a otto anni.

Io vorrei innanzi tutto ricordare a tutte queste Donne la nostra essenza , quella di Guerriere Creative di Amore.

Sì perché Maria è una donna forte , Maria è capace di liberarsi dalla spade inflitte e di lottare con le spade che si è tolta dal cuore. I suoi strumenti di lotta sono il sorriso, il cuore , la parola , l’amore, la gioia, la cura, la perseveranza, la caparbietà e quindi quelle sette spade inflitte nel cuore di Maria sono gli strumenti con cui noi donne dobbiamo lottare, le Spade del Cuore.

Sono strumenti vecchi, ma necessitano di nuova consapevolezza per essere usati

In un mondo maschile portiamo il nostro vero FEMMINILE e lottiamo con le Spade del Cuore.

Quel Cuore che rende possibile l’impresa impossibile , quel cuore che se ascoltato ci dà l’idea giusta , quel cuore che ci indica la via . Lo conosciamo bene noi quel cuore , ne apprezziamo la forza e l’essenza.

Purtroppo tuttavia noi donne per secoli abbiamo utilizzato quel cuore in maniera non consapevole : cercando di cambiare gli uomini con cui stavamo , cercando di nascondere a noi stesse i nostri bisogni e le nostre capacità, cercando di prendersi cura prima che di noi stesse degli altri.

No , Care Signore , non funziona così…Prima la Guerriera deve togliersi le proprie spade dal suo Cuore e poi le utilizza.

Alias.. prima dobbiamo curare le nostre ferite emozionali, diventare consapevoli , avere il Cuore Libero e non Trafitto e dopo quelle spade possono essere utilizzate.

E’ un invito : ad Essere , a conoscersi, a curarsi prima di usare il Cuore.

Perché un Cuore ferito e trafitto non sa dove andare, non ha direzione , non ha forza…

E allora voglio vedere una nuova Maria, una Maria che si toglie le spade dal cuore e quindi in quella Maria c’è..

Lì c’è Maria che denuncia

Lì c’è Maria che sceglie i compagni o i mariti

Lì c’è Maria che educa i figli con amore e fermezza

Lì c’è Maria che prende la sua vita in mano e non la delega

Lì c’è Maria che cura il sue ferite, i suoi traumi e poi riparte

Lì c’è Maria che conosce il suo corpo e la sua sessualità e li ama e si ama

Lì c’è Maria che danza , canta , gioisce e vive…

A tutte le Marie del mondo . Grazie!!!

Vorrei ringraziare tuttavia tre donne : mia madre che mi ha insegnato ad essere economicamente autonoma e a seguire il mio cuore, mia Zia Euclide detta “Donna Rosa” da cui ho imparato la femminilità gioiosa,giocosa ed intelligente ed Anna che con le sue domande lascia a me o meglio al mio cuore le risposte …

Con amore

Evi

2 commenti:

Anonimo ha detto...

pOTRESTE ANCHE SCRIVERE , QUALCHE VOLTA , DI UOMINI CHE SONO VERI UOMINI ... CIOè CHE AMANO LE LORO DONNE , LE RISPETTANO , LE GRATIFICANO ...CHE SOFFRONO , CHE NON HANNO PAURA DI FAR VEDERE LE LORO DEBOLEZZE ..CHE SI CURANO DA FERITE CHE SONO STATE LORO INFLITTE DA DONNE BRUTALI , ARRABBIATE E PROIETTIVE ... UOMINI CHE NON VEDONO L'ORA DI TORNARE A CASA LA SERA ... PER STARE CON I FIGLI E PER TENERE IN PIEDI UN AMORE E UNA FAMIGLIA CHE è TUTTO PER LORO !! NON SIAMO SEMPRE COSI' ... NOI UOMINI VERI !!
GRAZIE

Unknown ha detto...

hai proprio ragione, e pubblico molto volentieri la tua preziosa testimonianza. Non tutti gli uomini sono uguali e nemmeno tutte le donne..
Ti prometto, caro amico, che prossimamente scriverò qualcosa anche su questo.. intanto ti consiglio, se non lo hai ancora fatto di leggere il mio post "Quelle donne che" http://donneincontatto.blogspot.it/2012/05/quelle-donne-che.html (nel mese di maggio) a proposito delle donne brutali, arrabbiate e proiettive.. grazie di leggerci e continua a seguirci.